Ghiacciaio Come Casa

INSTALLAZIONE SONORA INTERATTIVA E IMMERSIVA

Un punto di vista inedito sulla fusione del ghiacciaio dell’Adamello attraverso i suoi suoni. A cura del progetto artistico e scientifico “Un Suono in Estinzione”. L’installazione è composta da due interventi artistici site-specific per ambiente parco e mette al centro la percezione uditiva come strumento di comprensione dei fenomeni dei cambiamenti climatici in atto sugli ecosistemi fragili.

L'opera crea una relazione tra esterno ed interno dell’edificio ed è pensata per essere interattiva con il pubblico.

All’esterno si percepisce il suono del ghiacciaio che proviene dalla superficie del ghiacciaio stesso; mentre all’interno si può ascoltare il suono che proviene dal ventre del ghiacciaio.

Insieme al suono, sono indicate le temperature massime rilevate sul ghiacciaio dell’Adamello tra il 2021 e il 2022.

ESTERNO INTERATTIVO ZONA D’ABLAZIONE

L’intervento esterno consiste nelle variazioni di fusione giornaliere. Il pubblico ha la possibilità di utilizzare il proprio corpo per spostarsi lungo le diverse ore della giornata e percepire in modo sensoriale l’impatto del calore sul ghiacciaio.

L’utente interagisce con il suono attraverso l’utilizzo di sensori radar di altissima precisione. Questi sensori, posizionati sul terreno e dotati di segnali appositi, invitano l’utente a compiere azioni al fine di interagire con il suono.

Sulla facciata rivolta verso il parco sono collocati diffusori acustici che diffondono il suono del ghiacciaio, offrendo l’illusione di ascoltarlo in tempo reale e rappresentando così l’intera giornata di fusione.

Sui pannelli a LED posto sulla finestra sono indicati i valori delle temperature. In base all’ora in cui il pubblico fruisce dell’opera, il suono si presenta sempre diverso e in costante ecoluzione, seguendo le variazioni termiche della giornata.

INTERNO IMMERSIVO ABLAZIONE SONORA 2022

“Ablazione Sonora” è una installazione che racconta e riassume 24 ore di attività fusoria del ghiacciaio dell'Adamello attraverso i suoi “lamenti”. Mediante l'utilizzo di 4 registratori bioacustici, collocati scientificamente nel ventre di crepacci e fessure durante l'estate del 2021 e 2022, sono state acquisite più di 9180 ore di registrazioni, ottenendo così una banca dati di suoni in continuo aggiornamento.

L'installazione mostra i dati scientifici raccolti creando una dimensione percettiva ed emotiva coinvolgente, consentendo un punto di vista inedito sulle implicazioni e conseguenze negative del cambiamento climatico sugli ecosistemi fragili. Il 92% dei ghiacciai alpini, infatti, rischia di scomparire entro la fine di questo secolo.

"Ablazione Sonora" è composta da un sistema audio multi canale e da un dispositivo sul quale sono indicate temperature, ora e potenza sonora registrata in concomitanza ai suoni in cui lo spettatore viene immerso. L'intenzione è quella di trasformare lo spazio espositivo in un crescendo di sensazioni vissute durante le spedizioni sul ghiacciaio, ponendo in relazione dati scientifici, suono e luce. ___

sensori inxpect Ringraziamo inxpect che ha fornito il sistema per rendere l’installazione “zona diablazione” interattiva utilizzato un sensore S201A-WL di Inxpect. Inxpect è una giovane azienda internazionale nata a Brescia, con sedi operative in Italia, Spagna, Germania, Nord America e Cina, che ha sviluppato il più avanzato radar per la sicurezza industriale al mondo.